Come riconoscere un fusibile bruciato?

In questa sezione potete richiedere o indicare come si procede per eseguire dei lavori di manutenzione ordinaria o di discutere dei tagliandi eseguiti o da eseguire
vincenzojrs
Administrator
Administrator
Posts in topic: 1
Messaggi: 156
Iscritto il: 05/09/2019, 11:46

Come riconoscere un fusibile bruciato?

Messaggio: # 9692Messaggio vincenzojrs
06/01/2020, 11:16

Per completezza, vi informo che per accedere alla scatola dei fusibili è necessario smontare la sella, al di sotto della quale ci sarà uno scatolotto gommato nella parte retrostante. Questo si apre con due fibbiette in gomma elastica.
In questo ci sono 7 fusibili a circuito, di amperaggio, colori e funzioni diversi.
In più, 3 di scorta, da 30, da 5 e da 7,5.

Si fanno toccare i due poli dei contatti di un multimetro settato sulla resistenza; nel mio caso, quando i poli non si toccavano, il valore era 1, quando erano in contatto, 0.

Per testare il corretto funzionamento del fusibile, ci si munisce di un paio di pinzette da elettricista con cui si stringe il fusibile per i due lati lunghi e con dei movimenti di torsione si estrae.
Quindi si toccano i due poli del fusibile con i poli del multimetro: se il numero che appare è lo stesso che appare quando i due poli sono in contatto (0), il fusibile funziona correttamente. Altrimenti, (1) il fusibile non funziona.

A vista, un fusibile rotto è tale quando il filo al suo interno è interrotto: in seguito ad una sovralimentazione, questo si fonde e apre il circuito. Nel mio caso -e questo spiegherebbe l'aleatorietà del fenomeno che descrivo- il filo era sì separato, assottigliato e annerito, ma le estremità si toccavano: probabilmente il circuito si apriva -e quindi le estremità non si toccavano più- solo in seguito a vibrazioni, calore ecc.
Sostituendo il fusibile, i circuiti che passano per la scatola dei fusibili sono tutti funzionanti: se il fenomeno persiste, c'è qualcos'altro.